LA FERTILITÀ: UN DONO STRAORDINARIO DI DIO.

LA FERTILITÀ: UN DONO STRAORDINARIO DI DIO.

15/03/2015

di Loredana Giacalone

Il corpo ha un linguaggio che se conosciuto e interpretato ci dice tanto.
I Metodi Naturali aiutano a tradurre quel che il nostro corpo vive in una lingua comprensibile e semplice.
È possibile infatti, attraverso un’osservazione umile e attenta scoprire in profondità la natura e come essa funziona, cercando di coglierne il senso e la sua logica intrinseca.
Ecco allora come alla fertilità, oggi in preoccupante declino, è possibile guardare con ammirazione e stupore, come a un bene da custodire e salvaguardare; come la perla dentro al suo un guscio, così noi possiamo essere guscio della nostra perla.

Il Metodo dell’Ovulazione Billings si basa sul fatto che la donna non è sempre fertile, quindi non è possibile un concepimento in qualsiasi giorno del ciclo; partendo da precise scoperte scientifiche, indica con esattezza l’inizio e la fine della finestra fertile di ciascuna donna. E questo strumento di conoscenza diventa utile in tanti casi: quando si ricerca la gravidanza, quando la si vuole rinviare o rimandare, e per monitorare lo stato di benessere riproduttivo.
La fertilità della donna si differenzia molto da quella maschile: un uomo sano è potenzialmente sempre fertile. Abbiamo quindi una ciclicità femminile, e una aciclicità maschile: che meraviglia! Ragioniamo per assurdo e proviamo a riflettere su quanto cambierebbe se le cose non stessero così: se la fertilità dell’uomo e della donna fosse per entrambi aciclica, molto più complicato sarebbe pensare ad una paternità e maternità responsabili, poiché ogni rapporto porterebbe ad una nuova vita; e se la fertilità di entrambi fosse ciclica, quanta maggiore difficoltà nel concepire! La conoscenza della corporeità diventa allora il modo per comprendere la bellezza e la preziosità di ciascuno, e la sessualità il modo per entrare in relazione con l’altro sesso in modo armonioso e sano.

Spetta a noi a questo punto fermarci e riflettere su quella frase iniziale che a me piace tanto:”Il corpo, se lo guardi solo è muto, ma se lo guardi e lo interroghi, è eloquente”.

             

Pillole di SpiritualiTà

Colui che arricchisce, si fa povero e mendica la mia carne, perché io venga arricchito della sua divinità. (San Gregorio Nazianzeno)