IL NUOVO OSTENSORIO DEL SANTUARIO. «Mio Dio, mio Dio, io vi amo nel Santissimo Sacramento».

IL NUOVO OSTENSORIO DEL SANTUARIO. «Mio Dio, mio Dio, io vi amo nel Santissimo Sacramento».

09/10/2014

Negli scorsi mesi, alcuni devoti e membri laici del Movimento Famiglia del Cuore Immacolato di Maria, hanno voluto far dono al santuario dell’argento che avevano in casa, per la realizzazione di un nuovo ostensorio per l’adorazione del Santissimo Sacramento. Grazie alla loro generosità, si è potuto commissionare al maestro argentiere Antonino Amato di Palermo, un pezzo unico raffigurante - nella base - l’apparizione della Vergine a Fatima.

Con la medesima intenzione, sono state donate alcune pietre preziose, che sono state così collocate: sei “punti luce” attorniano la sede del Santissimo Sacramento, ricordando le sei apparizioni della Madonna (da maggio a ottobre); una pietra campeggia sul petto della Vergine, a indicare il Cuore Immacolato (da lei mostrato nell’apparizione di giugno); un’altra si trova all’altezza delle ginocchia, incastonata nella stella che suor Lucia ha visto sulla veste di Maria; altre pietre sono state collocate sulla croce che sovrasta l’ostensorio: una centrale, ad indicare il Sacratissimo Cuore di Gesù, e due piccoli tris di pietre alle estremità delle braccia laterali, indicanti i due misteri principali della fede (Unità e Trinità di Dio e Incarnazione, Morte, e Risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo).

L’ostensorio richiama la spiritualità eucaristica di Fatima attraverso una incisione che ne circonda la base; vi è riportata una preghiera pronunciata dai Pastorelli al termine della prima apparizione della Vergine: «Mio Dio, mio Dio, io vi amo nel Santissimo Sacramento».

             

Pillole di SpiritualiTà

Colui che arricchisce, si fa povero e mendica la mia carne, perché io venga arricchito della sua divinità. (San Gregorio Nazianzeno)