CREATO E CREATIVITÀ. DALLA BELLEZZA DEL CREATO A COLUI CHE CREA.

CREATO E CREATIVITÀ. DALLA BELLEZZA DEL CREATO A COLUI CHE CREA.

07/11/2015

di Rosaria Gargano

Cos'è la creatività?
Gli adolescenti e i giovani in questi giorni hanno svolto un laboratorio creativo che li ha portati dallo stupore vissuto nella contemplazione della Bellezza del Creato a Colui che è il più Creativo fra tutti.

Dio Creatore e Creativo ha fatto Dono della Creatività ad ogni persona. Lui desidera che ciascuno di noi utilizzi questo dono con consapevolezza ed entusiasmo e che sia espressione di un "prolungamento di tutta la Sua Creazione".

Ciò avviene se riusciamo a vivere rispondendo all'azione dello Spirito Santo.
Da sempre lo Spirito Santo ha ispirato l'uomo ad essere creativi... testimonianza ne è ad esempio Adamo quando iniziò ad attribuire i nomi agli animali, gli artisti che vengono decantati nei Salmi che con i loro strumenti musicali rendono lode a Dio, i consigli che troviamo nel libro dei "Proverbi" e che ci aiutano a mettere ordine nei comportamenti umani.
Sì, perché il vero significato della Creatività è riuscire a creare qualcosa dal nulla per mettere ordine!
Per me l'Uomo che va preso come modello per essere creativi è Gesù. Cosa faceva Gesù? Attraverso i suoi miracoli la gente poteva vedere la forza creativa del Creatore, di Dio; il Suo modo di evangelizzare era entusiasmante (pensiamo alle parabole) e lo è ancora adesso attraverso i Suoi sacerdoti e i Suoi discepoli; è stato creativo nell'incontro con le anime che da Lui venivano e vengono plasmate… E quanta creatività nel mutare l'acqua in vino!

La creatività dell'uomo per poter essere espressione della Vera Bellezza deve essere guidata, indirizzata, ordinata altrimenti dà origine al caos e ad eventi distruttivi.
E allora il nostro spirito creativo non deve mai insuperbirsi, non deve mai distogliere lo sguardo dal Creatore perché' se si gonfia e si ferma all'Io senza elevarsi a Dio rimane Dono non apprezzato.
L'esperienza fatta in questi giorni (sia con il gruppo adolescenti che con quello dei giovani), grazie all’aiuto di Arabella Gargano, ha permesso a ciascuno dei presenti di poter avere la possibilità di sentirsi liberi nell'esprimere la loro creatività.

             

Pillole di SpiritualiTà

Colui che arricchisce, si fa povero e mendica la mia carne, perché io venga arricchito della sua divinità. (San Gregorio Nazianzeno)